MULTIVERSO

Mondi interconnessi: porte che si aprono tra scienza e fantascienza, spiritualità e magia, fantasia e realtà.

DEBORA MONTANARI

Notizie sulla scrittrice: biografia, news, progetti. Informazioni e foto per stampa e blogger. Contatti.

SF & FANTASY

Fantascienza, Fantasy, Horror, Dark: nei film, nei libri e in tutti i lavori artistici. Da tutto il Mondo. Per tutte le età.

FILES DI CONFINE

A proposito di questo sito: quali argomenti tratta e perché. Dove si può arrivare con una metalità aperta e con la fantasia.

"Pensieri simili gli passano sempre per il cervello,
  come pipistrelli che entrano ed escono
da un campanile.
"

Stephen King

Non è un horror, né fantascienza, il paranormale non è contemplato tra le sue righe eppure, Mr. Mercedes, è un compendio di tutti i contenuti che hanno reso celebre e impareggiabile il grande Stephen King.

"Sono spacciato di brutto.
Questa è la mia ponderata valutazione.
Spacciato.
"

Andy Weir

Questa non è soltanto fantascienza, è anche avventura! Energico, arguto, carico di suspance, un inno all’istinto di sopravvivenza cantato da un protagonista a dir poco straordinario. “L’Uomo di Marte” è una vera e propria bomba di profondità, l’esplosione non si esaurisce alla prima pagina ma si ripercuote lungo tutti i 26 capitoli.

"…ma una cosa la sapeva:
i grandi racconti sono veri,
le immagini eterne,
che parlano di necessità, bellezza,
pericolo, grazia,
hanno un significato.
"

J. A. Lindqvist


La storia raccontata in questo libro è una storia talmente ricca che quasi si fatica a definirla, è troppo bella per essere descritta in modo adeguato, così ho cercato di richiamare in superficie l’intero carico di emozioni che mi ha destato e di tradurlo in poche parole, cercando di centrare il pensiero ricorrente che abitava il mio cuore mentre leggevo.

"...la partita con l’Overlook era ancora aperta.
Sullo specchio, scritta con il sangue e non con il rossetto,
spiccava un’unica parola: REDRUM"
Stephen King

Torna Danny Torrance, devastato dagli eventi dell’Overlook Hotel e dal suo dono sovrannaturale, quello che il suo amico Dick Halloran gli rivelò essere lo Shining.

"Le membrane che ci separano dalla follia,

dal baratro, dai mostri sono così sottili.

Nient’altro che muri di carta"
J. A. Lindqvist

Ecco cosa sono i muri di carta del titolo: veli, membrane che separano mondi che si sovrappongono, realtà alle quali apparteniamo e realtà diverse, non umane, invisibili ai nostri occhi; così i mostri ci vivono di fianco, tanto vicino che a volte li incontriamo, li conosciamo, parliamo con loro ma non li vediamo... a volte.