MULTIVERSO

Mondi interconnessi: porte che si aprono tra scienza e fantascienza, spiritualità e magia, fantasia e realtà.

DEBORA MONTANARI

Notizie sulla scrittrice: biografia, news, progetti. Informazioni e foto per stampa e blogger. Contatti.

SF & FANTASY

Fantascienza, Fantasy, Horror, Dark: nei film, nei libri e in tutti i lavori artistici. Da tutto il Mondo. Per tutte le età.

FILES DI CONFINE

A proposito di questo sito: quali argomenti tratta e perché. Dove si può arrivare con una metalità aperta e con la fantasia.


“I libri pesano tanto: eppure, chi se ne ciba e se li mette in corpo,
vive tra le nuvole.”   Luigi Pirandello

Se regalate un libro, regalate un sogno... e a Natale i sogni fanno bene al cuore.

 

Come guardare la vita? Come essere? Dubbi e domande trovano delle risposte positive in questo saggio di Deepak e Gotham Chopra. Risposte positive e attuabili su come migliorare se stessi e la propria vita, osservando e ascoltando i Supereroi che, con la loro volontà e una forza interiore che si aggrappa alla buona coscienza e ai valori, superano drammi e difficoltà e combattono non solo per se stessi ma anche per gli altri.

Solo coloro che tentano l’assurdo raggiungeranno l’impossibile.

M.C. Escher

Questa frase di Maurits Cornelis Escher ((Leeuwarden, 17 giugn escher sfera riflettenteo 1898 – Laren, 27 marzo 1972)), regala già da sola un’idea della personalità dell’artista e delle sue opere.

I lavori di M. C. Escher non si osservano ma si scoprono, perché è esattamente ciò che accade quando ve li trovate di fronte: per quanto famosi, per quanto visti e rivisti ovunque, nulla vi può preparare all’emozione del vederli dal vivo, una emozione che si avvicina molto a quella che può nascere da un’avventura, come può essere l’esplorazione e la conseguente scoperta.

Escher sa risvegliare una sorta di senso della meraviglia, fascinoso e ipnotico che invita occhi, mente e spirito di chi lo osserva a unirsi in una danza sciamanica, volta a raggiungere quell’impossibile di cui lui stesso parla.

"Le fate non ci aiutano
solo a realizzare i sogni,
ma anche a identificare,
quali essi siano.
"

Doreen Virtue

Il ritorno di “Cenerentola” sul grande schermo mi ha permesso di soffermarmi sui cliché della favola classica, uno in particolare: la presenza delle Fate, tipico personaggio del Fantasy insieme a streghe e maghi.
Partendo da esempi come Flora, Fauna e Serena ne “La Bella Addormentata nel Bosco”, passando per la Fata Turchina in "Pinocchio" e finendo con la Fata Madrina di "Cenerentola", scopriamo che le Fate sono una presenza costante nella vita delle protagoniste e dei protagonisti delle fiabe, presenze magiche in grado di dare supporto, consigli e, all’occorrenza, incantesimi per aiutarli a superare le difficoltà della vita
.

Ma le Fate appartengo davvero solo al mondo della fantasia?
Secondo Doreen Virtue, no!

Io sto allerta
io non sono di questo mondo,
io vivo nel profondo…
sono lontano…
sono tanto lontano
io ardo con i morti
Paul Klee

Già agli inizi del ‘900 Paul Klee (Münchenbuchsee, 1879 - Muralto, 1940) credeva nella multidimensionalità del nostro Universo, era un uomo al passo con i nostri tempi e avanti cento anni rispetto ai suoi, non solo per quello in cui credeva, ma anche per come viveva.